Orchestra > Orchestrali


Consiglio Direttivo

Presidente: Massimiliano Bonesi

Vicepresidente: Mario D'Allura 

Consigliere: Marco D'Ambrosio


 ORCHESTRALI

 (in ordine alfabetico)

 

Direttore: Carmine Diodoro

 

Mandolini: Alessandro Ascione, Patrizia Bianco,Emanuele BuziValdimiro Buzi, Benedetta Colli, Gianfranco Coluccia, Giuseppe Coluccia, Francesco Coluccia, Guido Costanzo, Giovanni D'Ambrosio, Mario D'Allura, Federica Mascilini, Romano Perrone, Paolo Stelluti

 

Mandole: Aldo Arbusti, Claudio Caponi, Stefano Pogelli

 

Mandoloncelli: Marco D'Ambrosio, Luca Mereu

 

Chitarre: Massimiliano Bonesi, Irene Coco, Emiliano Gentili, Mario Jannitti, Claudio Margheritelli, Daniele Montanari, Luciana Preden, Roberta Zola

  

Contrabassi: Nicolò Papa, Sanoso Vela


Aldo Arbusti

 

ha iniziato lo studio del mandolino all'età di 10 anni, sotto la guida del M° Erminio Porri, perfezionandosi in seguito col celebre mandolinista M° Giuseppe Anedda (titolare della Cattedra di mandolino presso il Conservatorio C. Pollini di Padova) del quale ha ricoperto anche il ruolo di supplente. 

Insieme al M° Anedda ha esordito nel 1975 nell'attività concertistica internazionale suonando come mandolino solista in prestigiosi Auditorium come quelli di Ginevra, Losanna e Zurigo in collaborazione con l'Orchestra dei "Solisti Veneti" diretti dal M° Claudio Scimone.

Ha suonato alla RAI di Roma e di Napoli ed al Teatro dell' Opera di Roma, oltre che in altre importanti sale da concerto.

Ha collaborato per molti anni con l'Unione Musicisti di Roma in qualità di mandolino solista sia nell'attività concertistica sia nell'incisione di numerose colonne sonore di film composte da famosi maestri come Ennio Morricone, Riz Ortolani, Nicola Piovani e molti altri...

 

Attualmente ricopre il ruolo di 1^ mandola nell'omonima Orchestra Mandolinistica diretta dal M°  Carmine Diodoro.


Massimiliano Bonesi

 

Ha iniziato gli studi di chitarra con il M° Sergio Notaro e si è diplomato e laureato presso il Conservatorio di Musica "L. Refice" di Frosinone sotto la guida del M° Angelo Ferraro. Ha partecipato a numerosi corsi di perfezionamento tenuti da importanti maestri tra i quali Julian Bream e Manuel Barrueco. Svolge attività didattica alternandola a quella concertistica. Ha suonato in diverse città italiane (Roma, Pescara, Siracusa, Valtellina) per associazioni culturali, istituzioni statali tra le quali MiBAC, Comune di Roma, e in varie manifestazioni estive, esibendosi come solista o in formazioni da camera.

 

Fa parte dell'Orchestra Mandolinistica Romana e dell'Orchestra Italiana di Chitarre. Ha fondato nel 2007 l'Associazione Accademia musicale Euterpe nella quale ricopre l'incarico di direttore artistico.


Emanuele Buzi

 

Emanuele Buzi è nato a Roma nel 1978.

Nipote di Giuseppe Anedda, virtuoso caposcuola del ‘900, ha iniziato lo studio del mandolino con il nonno, che lo ha poi affidato artisticamente a Dorina Frati, presso i conservatori "S.Pietro a Majella" di Napoli e "Alfredo Casella" de l’Aquila, dove si diploma con il massimo dei voti e la lode.

Svolge un’intensa attività concertistica come solista, in Italia e all’estero, in collaborazione con varie formazioni cameristiche (Solisti Aquilani, Orchestra da Camera Benedetto Marcello) e sinfoniche (Filarmonica Arturo Toscanini di Parma, Orchestra Sinfonica di Roma).

Collabora spesso con importanti enti lirici quali La Scala di Milano, il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro Massimo di Palermo, il Teatro Lirico di Cagliari, L’arena Sferisterio di Macerata, la Fondazione Arturo Toscanini di Parma ed è stato diretto dai maestri Riccardo Muti, Mstislav Rostropovich, Donato Renzetti, Georges Prêtre, Wayne Marshall, Myung-Whun Chung.

All’estero si è esibito in Turchia (Cemal Resit Rey di Istanbul), in Albania per l’Istituto Italiano di Cultura a Tirana, in Germania per il Consolato Italiano a Saarbruken,  Stoccarda e Mannheim, in Spagna (Real Monasterio de San Lorenzo de El Escorial, Festival Internacional de Santander), in Portogallo e, per sei tournée, in Giappone (Tokyo International Forum Hall, Yokohama Minato Mirai Hall, Tokyo Opera City).

Ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche, per la RAI (RAIUNO, RAIDUE, RADIORAI) e per numerose altre emittenti italiane ed estere.

Come solista si è distinto in prime esecuzioni assolute: l’opera buffa di Franco Mannino “Anno Domini 3000”,  “La Doppia Luna di Shakespeare” di Carlo Crivelli e l’opera “Il Signor Goldoni” di Luca Mosca, rappresentata presso il Teatro La Fenice di Venezia, con diretta radiofonica su Radio3.

Con il Quintetto a Plettro Giuseppe Anedda da lui fondato si è esibito presso la Cappella Paolina del Quirinale a Roma. Il concerto è stato trasmesso in diretta radiofonica su Radio3 e viene spesso riproposto dalla Filodifussione Rai.

Dal 2008 è docente di Mandolino presso il Conservatorio di Musica “V.Bellini” di Palermo.


Valdimiro Buzi

 

è nato a Roma nel 1974.

Nipote del M°Giuseppe Anedda, ha iniziato lo studio del mandolino con il nonno e proseguito sotto la guida del M°Dorina Frati diplomandosi presso il Conservatorio "Alfredo Casella" de l’Aquila.

Successivamente si è specializzato nello studio della Mandola e del Mandoloncello.

Svolge un’intensa attività concertistica in collaborazione con varie formazioni da camera e sinfoniche nonché con i principiali teatri ed enti lirici italiani quali il Teatro alla Scala di Milano, il Teatro la Fenice di Venezia,  il Teatro Massimo di Palermo, il Teatro comunale di Bologna, la Fondazione Arturo Toscanini di Parma, l’Orchestra Filarmonica Marchigiana, l’Orchestra Regionale di Roma e del Lazio, l’Orchestra Sinfonica di Roma, l’Orchestra regionale della Toscana, l’Orchestra Roma Sinfonietta.

Si è esibito in numerose città italiane suonando in sale prestigiose quali Roma (Accademia Filarmonica Romana, Teatro dell’Opera, Auditorium Parco della Musica, Auditorium della Conciliazione), Cosenza (Teatro Rendano), Palermo Conservatorio Bellini, Perugia (Teatro Pavone), Bologna (Conservatorio G.B. Martini, Teatro Comunale), Montepulciano (Cantiere D’Arte Internazionale), Siracusa (Ass. Amici della Musica).

All’estero si è esibito in Germania per il Consolato Italiano a Saarbruken, Stoccarda e Mannheim, in Turchia, Spagna, Portogallo, Austria e in Giappone nelle più importanti sale da concerto del paese (Tokyo Opera City, Tokyo International Forum, Minai Mirato Hall, Osaka Symphony Hall, ecc.).

Ha partecipato a  trasmissioni televisive e radiofoniche della RAI (RAIUNO, RAIDUE, RADIORAI, Radio Vaticana, Sat2000, Antenne 2). Come mandolino solista ha partecipato nel 2003 all’opera di A. Zemlinsky Eine florentinische tragodie in collaborazione con il Festival dei Due Mondi di Spoleto.

Ha preso parte a numerose incisioni di musiche da film, tra cui le colonne sonore dei film per la TV Salvo D’Acquisto, Virginia la monaca di Monza, trasmessi da RaiUno, scritte dal M° Carlo Crivelli.

Ha partecipato all’esecuzione dal vivo della colonna sonora del film Circus di Charlie Chaplin in collaborazione con l’Orchestra Città Aperta presso il Teatro Olimpico di Roma diretto dal M° Timothy Brock.

Con il fratello Emanuele ha fondato il Quintetto a Plettro Giuseppe Anedda con cui si è esibito in numerose e prestigiose sale da concerto e presso la Cappella Paolina del Quirinale a Roma.

Dal 2009 collabora ai concerti ed alle registrazioni delle colonne sonore di Ennio Morricone (Baarìa, Risoluzione 819, Anna Frank), e agli spettacoli di Nicola Piovani.

Nel novembre 2012 Otello di G. Verdi presso Teatro La Fenice di Venezia diretto da Myung Whun Chung.

Luglio 2013 Rapsody in blue con Stefano Bollani con Accademia Nazionale di Santa Cecilia Roma.

Febbraio 2014 Otello presso Teatro Massimo di Palermo.

Ottobre 2014 Romeo e Giulietta Prokofiev presso Teatro alla Scala Milano.

Dicembre 2014 Romeo e Giulietta Prokofiev preso Teatro Massimo di Palermo.

Giugno 2015 Rhapsody in blue e Porgy and Bess Accademia Nazionale di Santa Cecilia Roma.

Ottobre 2015 Don Giovanni W.A.Mozart presso Teatro Comunale di Treviso.

Ottobre-Novembre 2015 Don Giovanni W.A.Mozart presso Teatro G. Verdi di Trieste.

Svolge attività didattica presso la Scuola di Musica Sol-Fa-Mi di Roma per la quale ha curato dal 2009 un progetto di Mandolino e Orchestra a Plettro rivolto ai giovani allievi delle scuole elementari finanziato dal Comune di Roma.


Irene Coco  

 

email: ire.petra@gmail.com

Irene Coco è nata a Roma. Ha intrapreso lo studio della chitarra nel 2005 e si è iscritta al corso di chitarra del Conservatorio "Licinio Refice" di Frosinone, dove ha conseguito il diploma con il massimo dei voti sotto la guida del M° Eugenio Becherucci.

Nel 2013 si è laureata con il massimo dei voti e la lode presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, dove ha frequentato il corso di Storia Scienze e Tecniche della Musica e dello Spettacolo.   

Ha partecipato a seminari di perfezionamento tenuti dai Maestri Eugenio Becherucci, Roberto Vallini, Francesco Taranto, Fernando Espì, Jorge Cardoso. Ha frequentato i corsi di analisi e composizione del Maestro Pompeo Vernile. 

Svolge attività didattica da tre anni: inizialmente, collaborando con le associazioni D.O.C e Harmonia Artis e, recentemente, tenendo corsi di chitarra presso le Scuole Media Statale P. Stefanelli e Dante Alighieri di Roma.                                                                                                     

Ha tenuto il I CAMPUS GIOVANI all'interno della IX edizione del Corso Nazionale d'Interpretazione Musicale di Velletri, un corso estivo articolato in lezioni individuali di strumento e laboratori musicali, rivolto agli studenti di età compresa tra i 6 e i 13 anni. 

Ha intrapreso un percorso nell'ambito dell' organizzazione di eventi, iniziato con la rassegna concertistica “Rassegnamoci”, presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, coordinata dalla Prof.ssa Claudia Colombati e dal Maestro Kasimir Morski. Gestisce gli eventi musicali di “D'amore e d'accordi”, inaugurati con un concerto tenutosi nella chiesa di S.Silvestro al Quirinale.

Come chitarrista si è esibita,  in occasione dell’evento “Viaje al fin del mundo y regreso” presso l’Istituto Italo-Latino Americano, nelle diverse edizioni del Festival Internazionale di Chitarra di Castrocielo e presso l'accademia musicale Euterpe. Svolge attività concertistica all'interno dell'Orchestra Mandolinistica Romana. 

Attualmente approfondisce lo studio della chitarra con il M° Andrea Pace, presso l'Accademia di Alto Perfezionamento Musicale "Roma Castelli".


Gianfranco  Coluccia

 

E’ nato a Roma nel 1967. Ha iniziato lo studio del mandolino fin da piccolo con il padre. Passione che è rimasta fino alla frequenza del conservatorio di musica “Alfredo Casella” (Aquila  - Italia), dove si diploma con il M° Dorina Frati, con la quale si è perfezionato nei corsi a Courmayeur e successivi incontri. Ha collaborato con varie formazioni cameristiche tra cui il Quintetto a Plettro Giuseppe  Anedda. Si è esibito in varie parti d’Italia (Roma, Teatro dell’opera – Taormina, Teatro greco ecc..).

Ha partecipato a trasmissioni televisive della RAI.

Dal 1985 fa parte dell’Orchestra Mandolinistica Romana dove svolge un’intensa attività concertistica come 1°  mandolino e solista. Come solista si è distinto nei concerti di Calace e Vivaldi.

Si esibisce con un mandolino “Pecoraro” della scuola romana.


Guido Costanzo

 

Si è diplomato al Conservatorio “A. Casella” de L'Aquila in mandolino  sotto la guida del M° Dorina Frati, solista di fama internazionale e si è perfezionato nei Corsi di Courmayeur,  Amatrice e al Gubbio Summer Festival.

Membro della Orchestra Mandolinistica Romana ha collaborato con il Teatro Marrucino di Chieti nell’allestimento del Don Giovanni, con l' Orchestra della  Cappella  Musicale  Costantina di  Roma  come solista nei Concerti di Vivaldi per mandolino  e orchestra e con l'Orchestra diretta dal Maestro Pippo Caruso  nella  trasmissione  televisiva RAI Domenica In.

Membro e cofondatore delle formazioni  cameristiche Piccola Orchestra a Plettro, Early Mandolin Ensemble e Thirty “Cords” Ensemble ha preso parte all’incisione del cantante  Sal  da  Vinci  per   la  Easy  Record  diretta  da  Claudio  Mattone  e  alla registrazione di brani del M° A. Montepaone alla FM Records di Roma.

Docente di mandolino presso Associazioni Musicali di Roma tiene anche corsi di musica in vari Istituti Scolastici di Roma.

Dal 2015 organizza dei seminari mensili full time (Mandolinistic Sunday) dedicati allo studio del mandolino presso l'Accademia Musicale Euterpe.

Nel settembre 2013 ha  collaborato per  la SONY MUSIC  per  la produzione  in presa diretta, presso  il Forum  Village di Roma, nel  CD/DVD  di Fiorella  Mannoia,  “A  te” (omaggio a Lucio Dalla), sotto la direzione del Maestro Pippo Caruso.


Mario D’Allura

 

Ha iniziato lo studio del mandolino all’età di otto anni con il M° Cosimo Aucello. Già all’età di undici anni si classificò primo in una esibizione tra giovani strumentisti.

Ha collaborato con varie Orchestre sinfoniche quali l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma, con l’Orchestra Sinfonica della RAI di Roma, con l’Orchestra Sinfonica di Palermo, con l’Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari ed è stato diretto da vari maestri tra cui Carlo Maria Giulini, Giuseppe Sinopoli.

Ha svolto attività concertistica in varie manifestazioni al Teatro Greco di Taormina, al Teatro dell’Opera di Roma, al Festival dei due Mondi di Spoleto, ed in altri importanti teatri italiani ed ha partecipato a varie trasmissioni televisive della RAI Radio Televisione Italiana.

Ha collaborato per lungo tempo con l’orchestra da camera dell’Unione Musicisti di Roma dove, come mandolino solista, ha eseguito molti concerti in varie città.

Ha partecipato, inoltre, a molte colonne sonore di films (tra cui “il Padrino parte III” diretto da Francis Ford Coppola) e a numerose sincronizzazioni dirette dai maestri, Ennio Morricone, Nicola Piovani, Luis Bacalov, Mario Nascimbene ed altri.

All’estero ha suonato al Festival Internazionale di Bergen in Norvegia, con l’Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari . 

Attualmente è 1° mandolino solista dell’Orchestra a plettro dell’Associazione Mandolinistica Romana.


Emiliano Gentili

 

Diplomato (2009) e laureato (2011) in chitarra classica con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Ferrara, sotto la guida di Stefano Cardi, svolge una regolare attività concertistica da anni. Ha partecipato a masterclass e corsi tenuti dai chitarristi Lorenzo Micheli, Matteo Mela, Frank Bungarten, Paul Galbraith e Michael R. Hampel, e dai liutisti Rolf Lislevand ed Evangelina Mascardi. Si è esibito in vari festival e rassegne in Italia, Spagna e Svizzera, quali ‘Festival Internacional Andrés Segovia’, ‘in Corde’, ‘Flatus’, ‘Ponti Sonori’, ‘Atlante Sonoro’, ‘MiXXer’. Ha registrato per il programma ‘Diapason’ di Radio Vaticana. Nel 2016 avverrà il suo debutto discografico, con un CD solistico edito da Map Classics.

Vincitore di diversi premi nazionali ed internazionali:

- 1° Premio al Concorso Chitarristico Nazionale ‘Hyperion’ (2011);

- 1° Premio al Concorso Chitarristico Nazionale ‘Giulio Rospigliosi’ (2011);

- 1° Premio al Concorso Nazionale di Musica ‘Flegreo’ (2013);

- 1° Premio al Concorso Internazionale ‘Anemos’ (2013);

- 1° Premio al Concorso Internazionale ‘Premio Accademia’ (2013);

- 1° Premio al Concorso Internazionale di Fiuggi (2014);

- 1° Premio al Sanremo International Guitar Competition (2015);

- 2° Premio al Concorso Internazionale ‘Alirio Diaz’ (2015);

- 3° Premio al Concorso Internazionale ‘Nilo Peraldo Bert’ (2015).

 

Attività cameristica e orchestrale

E’ stato scritturato da diverse orchestre sinfoniche come professore aggiunto: Orchestra Sinfonica di Roma, diretta da Francesco La Vecchia, per l’incisione con la Naxos del Concerto di Petrassi per flauto e orchestra (uscito nel 2014); dall’Orchestra Roma Sinfonietta, nella quale è stato diretto da Teresa Russell (2014) e Carlo Crivelli (2016), oltre che, per il concerto commemorativo del 70ennale della Liberazione, tenutosi all’Auditorium S. Cecilia di Roma, dalla bacchetta di Nicola Piovani (2015).

Dal 2004 fa parte dell’Orchestra Mandolinistica Romana, con la quale si è esibito più volte da solista eseguendo il Concerto per chitarra e orchestra op. 93 di A. Vivaldi (nel 2013 al Museo Centrale del Risorgimento di Roma) o “Spanische Impressionen” di Siegfried Behrend.

Nel 2013 è stato invitato ad esibirsi al Teatro della Conciliazione di Roma, in duo con la mandolinista Olena Kurkina, nell’ambito delle giornate dell’ “Incontro Internazionale di Preghiera per la Pace”, promosso dalla Comunità di Sant’Egidio. Con la stessa, ha vinto la Selezione Giovani Musicisti dell’Accademia Musicale Praeneste (2014) ed il Concorso Internazionale Anemos (2015). 

Si è perfezionato con Paolo Pegoraro e Adriano Del Sal presso la ‘Segovia Guitar Academy’ di Pordenone. Ha seguito corsi di composizione e pianoforte con Piero Niro e al Conservatorio di Roma ‘Santa Cecilia’. Negli anni ha avviato collaborazioni col mondo del teatro e della musica popolare romanesca. E’ insegnante di chitarra classica presso la Ambrit International School e la Scuola Popolare di Musica di Testaccio.


Luca Mereu

Sito ufficiale

 

si è diplomato in chitarra presso il conservatorio “Santa Cecilia" di Roma ed in mandolino presso il conservatorio “Alfredo  Casella” di l’Aquila. Ha studiato composizione con Mauro Bortolotti  e musica elettronica con Michelangelo Lupone.

Ha seguito corsi di perfezionamento in musica informatica presso il C.R.M. (Centro Ricerche Musicali) di Roma, in Musica per Film con Stelvio Cipriani presso la fondazione Eximia Forma e con il M° Alirio Diaz sulla musica latino-americana per chitarra del novecento.

Come mandolinista è attivo sia come solista che in diverse formazioni da camera, proponendo sempre esecuzioni di musiche, poco eseguite, tratte dalla letteratura originale dello strumento.

E’ autore di musica da camera e suoi lavori vengono regolarmente eseguiti da diversi gruppi cameristici, come l’Ensemble Colosseum, il trio Phorbeia, il duo De Vero-Fasano,il duo Recuerda, l’Het Consort e da diverse orchestre a plettro italiane ed estere. Sue composizioni sono state registrate e trasmesse dalla radio Vaticana , Rai Radio-tre e dalla filodiffusione.

Ha inciso un CD per l’ENAP dal titolo “Racconti sulle otto corde” con sue musiche per mandolino in varie formazioni cameristiche,con l’etichetta Frontiere il CD “Vento di scirocco” con brani per varie formazioni sempre di sua composizione, con l’Ensemble Mereuer il CD “Serenata Passacaglia” per la Terzo Millennio in cui sono inseriti due suoi brani per quintetto a plettro, come solista un CD per la NICCOLO’ in cui esegue le Sei Sonate per mandolino e basso di P. Leone, con  Cantoberon s.n.c,  ha inciso un CD in cui esegue musiche di G. Hoffmann e G. F. Giuliani per mandolino e trio d’archi . Ha registrato due CD per la San Paolo Audiovisivi, nei quali riveste il ruolo di compositore, arrangiatore, elaboratore ed interprete; ha collaborato alla realizzazione di un CD con l’Orchestra Mandolinistica Romana con una sua composizione e come esecutore; ha inciso un CD  con la cantante Adriana Bruni in qualità di mandolinista ,con il cantante Ciccio Capasso  sempre come mandolinista e con la cantante Serena D’ercole in qualità di chitarrista, due  suoi brani sono stati inseriti nei CD “Ritratti”e “Dialoghi” di Fabio Fasano, (Domani Musica); ha inoltre realizzato, in collaborazione col flautista Calogero Giallanza, il CD “Mediterranea” (Cantoberon ), con  sue musiche e del Giallanza per flauto e chitarra. 

Suoi lavori sono editi da Berben, San Paolo Audiovisivi, Curci, Carish, Domani Musica, qb forme Qqqq e Musikverlag Vogt  & Fritz.

E’ stato il fondatore e il direttore dell’Orchestra Giovanile a Plettro con la quale si è esibito in numerosi concerti e ha realizzato  l’esecuzione del Barbiere di Siviglia  di Rossini  in versione integrale sempre con la stessa orchestra.

E’ stato vincitore della terza edizione del concorso internazionale di composizione per orchestre a plettro, indetto dalla Federazione Mandolinistica Italiana e del 19° Festival Nazionale di Chitarra, primo classificato nella sezione duo di chitarre.

Sue composizioni per pianoforte sono state scelte come brani d’obbligo al XII Concorso Pianistico “Piccole Mani -  Pietro Squartini” (edizione 2000) di Perugia; altre sue opere sono state segnalate al Sesto Concorso Internazionale di Composizione Chitarristica, indetto dal Centro Chitarristico Toscano nel 1997 ed al primo Concorso Nazionale di Composizione Pianistica, indetto dall’associazione De Musica nel 1995.

Come esecutore è attivo in diverse formazioni da camera da lui costituite quali:

Ensemble Mereuer (due mandolini, mandola, chitarra e contrabbasso), Quartetto Mandolino in Classico (mandolino, violino, viola e violoncello), Duo Nesos (flauto e chitarra), Pizzico Ensemble (mandolino barocco,clavicembalo ), Duo Mereu-Fasano (mandolino e chitarra), con le quali si è esibito in Italia e all’estero

(Argentina, Cile, Uruguay, Egitto, Tunisia, Croazia, Turchia, Albania); 

Ha collaborato come solista con varie orchestre, tra cui l’Orchestra Sinfonica di Sanremo e l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma.


Stefano Pogelli

 

Ha studiato oboe  presso il Conservatorio di "Santa Cecilia". Ha diretto la Banda della Scuola Popolare di Musica di Testaccio e ha collaborato per diversi anni come oboista e maestro sostituto con Giovanna Marini.

Suona, oltre al mandolino, numerosi strumenti medievali e della tradizione europea e nordamericana come ghironda, cornamusa, bombarda, banjo e concertina.

Ha collaborato per concerti e incisioni con diversi musicisti della scena rock e folk inglese come Jethro Tull, Fairport Convention e Pentangle.